Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio: i grandi consumatori ritornano sulla cresta dell’onda



La Redazione Articolo pubblicato il 10/09/2021 09:00:00
La diffusione della variante delta, tuttavia, rappresenta una minaccia e se i casi dovessero tronare ad aumentare in modo significativo, allora la domanda id carburanti potrebbe risentirne

 

Alcune tra le maggiori economie mondiali stanno tornando ad avere un consumo di petrolio uguale, ed in alcuni casi superiore, ai livelli pre pandemici e questo grazie alla ripresa delle attività che ha fatto seguito al calo dei casi di Covid 19.

I dati recentemente diffusi da SIA Energy mostrano che la domanda di petrolio in arrivo dalla Cina (maggior consumatore mondiale), nel  quarto trimestre 2020, si mostrerà superiore del 13% rispetto allo stesso periodo nel 2019, mentre le vendite di carburante indiane hanno registrato un netto balzo, nel mese passato, insieme al consumo di prodotti petroliferi negli USA; postivi anche in arrivo dal’Europa, dove la domanda di benzina si attesta ai livelli più elevati degli ultimi 10 anni (fonte dati IHS Markit).

Il miglioramento dei consumi nelle principali economie sta sostenendo i prezzi del petrolio, che quest'anno sono aumentati di circa il 40% e, in questo contesto, la OPEC+ ha deciso di continuare a ripristinare l'offerta di greggio citando un probabile restringimento del bilancio di mercato verso la fine dell’anno.

"Il peggio per la domanda di carburante in Asia è passato e vediamo una leggera ripresa della domanda di petrolio nei prossimi mesi - spiega Sengyick Tee, analista presso SIA - ed il consumo complessivo di petrolio della Cina sarà guidato da una richiesta di benzina che, nel prossimo trimestre, sarà superiore del 20% rispetto allo stesso periodo nel 2019”.

La domanda di benzina, tuttavia, è l’unica ad essersi ripresa in modo significativo, in quanto quella di carburante per aerei continua a languire a causa delle limitazioni agli spostamenti; per quanto concerne il diesel, la richiesta indiana si mostra sotto tono a causa di fattori stagionali, ma la SIA prevede, per il diesel, un aumento della richiesta cinese.

In questo periodo dell’anno il trasporto su ruota e le attività di costruzione in genere diminuiscono, in India, a causa del monsone e questo pesa sulla richiesta di diesel che, tradizionalmente, torna ad aumentare verso la fine dell’anno.

La diffusione della variante delta, tuttavia, rappresenta una minaccia e se i casi dovessero tronare ad aumentare in modo significativo, allora la domanda id carburanti potrebbe risentirne.

 

Fonte e grafici Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli