Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio: a volte ritornano. I prezzi elevati mettono in pericolo l’economia?
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/10/2018 10:00:56
Una nuova analisi di John Kemp che, dalle colonne di Reuters, ci mostra come i prezzi elevati del Petrolio rappresentino un vero pericolo per l’economia globale

 

La forza del Dollaro USA è l’unico elemento in grado di mascherare quanto realmente sia diventato costoso il Petrolio per i paesi consumatori al di fuori degli Stati Uniti: questo è quanto afferma John Kemp (analista Reuters), che ci spiega come le quotazioni del barile siano salite ad un livello pericolosamente vicino a quello che, in passato, ha contribuito ad innescare un rallentamento nella crescita economica globale e nella richiesta di greggio.

I produttori tentano di rassicurare il mercato sulla presenza di una reale disponibilità di fornitura in grado di soddisfare le esigenze di mercato, ma i prezzi del Petrolio continuano a salire e lo spettro di una possibile carenza di fornitura continua ad inquietare gli animi di investitori ed operatori di settore.

Quotato in Euro, il Brent ha raggiunto i 75 Euro per barile, lo stesso livello registrato a maggio 2018 poco prima di un picco a 93 dollari per barile nel mese di luglio 2018.

Grafico by Reuters

Guardando allo Yen, il barile ha raggiunto i 9800 Yen per barile, lo stesso livello di ottobre 2007 a cui fece seguito una lunga corsa al rialzo che culminò in un picco di 15300 Yen per barile nel mese di luglio 2018.

Grafico by Reuters

Lo stesso vale per le quotazioni espresse in Rupie indiane: qui siamo ai livelli del 2008 e sulla buona strada per iniziare una cavalcata rialzista simile a quella che determinò il picco di prezzo del 2013.

Grafico by Reuters

“I costi elevati dell’energia si sono ripresentati in un brutto momento per l’economia globale. È giunto il momento in cui tutti le forze in campo, produttori chiave ed esportatori, devono considerare seriamente il contesto attuale e prendere le decisioni giuste per rassicurare il mercato” (commento rilasciato dai vertici della International Energy Agency nella giornata del 4 ottobre).

 

A seguire - Scarica barile



Potrebbero interessarti anche...
Petrolio, JP Morgan: siete pronti per il grande salto?
Editoriale
La Redazione 15/04/2018 03:00:54
I prezzi del Petrolio sono ai livelli più elevati degli ultimi ... leggi tutto
A quanto può arrivare il Petrolio? Non ci credereste mai!
Editoriale
La Redazione 02/05/2018 07:00:30
Un prezzo del Petrolio a ridosso dei 100 dollari per barile ... leggi tutto
Petrolio. Care Big Banks, non avete capito proprio nulla!
Editoriale
La Redazione 05/02/2018 12:00:58
Le grandi banche di Wall Street cambiano faccia e si allineano ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli