Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio, OPEC: confermato l’aumento dell’offerta



La Redazione Articolo pubblicato il 29/04/2021 09:00:00
Il Joint Ministerial Monitoring Committee della OPEC+ ha raccomandato per primo di attenersi alla strategia concordata in precedenza ed i ministri hanno quindi richiesto di annullare l’incontro di mercoledì: a seguire è stato redatto il comunicato ufficiale.

 

Il recente meeting OPEC+ ha confermato quelle che erano le attese di mercato: la produzione di petrolio verrà aumentata di 2 milioni di barili giornalieri nel corso dei prossimo tre mesi.

Secondo le stime OPEC+ il consumo mondiale di petrolio aumenterà di ben 6 milioni di barili giornalieri , nel 2021, anche se il processo di recupero rimane a rischio a causa della grave situazione in cui versano nazioni come India e Brasile, afflitte in modo persistente dalla pandemia di coronavirus.

Le previsioni del gruppo indicano che, molto probabilmente, le scorte di greggio in eccesso accumulate durante la pandemia verranno smaltite entro l’anno, ragion per cui  membri del gruppo misto hanno ritenuto opportuno confermare il piano approvato in precedenza, anche se sarà necessario mantenere una elevata cautela: “Possiamo trarre conforto dal sapere che la nostra leadership ha contribuito a invertire la tendenza - spiega il segretario generale OPEC Mohammad Barkindo - ma, allo stesso tempo, la persistenza del Covid-19 ci ricorda che non è il momento di allontanarsi dall'approccio cauto e risoluto che abbiamo adottato nell'ultimo anno”.

Grafico Brent by Tradingview

La OPEC+ è intervenuta, nel 2020, con tagli alla produzione particolarmente intensi al fine di sostenere il mercato petrolifero, ma ora i produttori stanno lentamente ripristinando la produzione in precedenza trattenuta dal mercato: nel dettaglio, nel mese di maggio, verranno ripristinati circa 600000 barili giornalieri di greggio; attualmente la OPEC+ sta trattenendo un volume di greggio pari a circa l’8% delle forniture mondiali.

 

Mercato ottimista

Nella sua dichiarazione la OPEC+ ha evidenziato il recupero in corso dell’economia globale, ma ha anche evidenziato come la persistenza del virus in alcune nazioni rappresenti ancora un rischio tangibile sia per l’economia globale che per la richiesta di greggio, un contesto confermato anche dal vice primo ministro russo Alexander Novak che sottolinea la grave situazione in cui versano l’India e l’America Latina.

 

Domanda solida

Il Joint Ministerial Monitoring Committee della OPEC+ ha raccomandato per primo di attenersi alla strategia concordata in precedenza ed i ministri hanno quindi richiesto di annullare l’incontro di mercoledì: a seguire è stato redatto il comunicato ufficiale.

Le scorte globali di petrolio diminuiranno ad un tasso di 1,2 milioni di barili al giorno in media quest'anno, secondo le stime degli esperti tecnici dell’OPEC+, un ritmo nettamente più veloce di quello previsto in precedenza e, di conseguenza, il surplus delle scorte nei paesi sviluppati sarà ridotto a 8 milioni di barili entro la fine del trimestre.

Le infezioni in India, il terzo importatore mondiale di petrolio, stanno aumentando a un ritmo record; l'epidemia potrebbe ridurre la domanda di carburante del paese, questo mese, fino a 350000 barili al giorno, secondo la società di consulenza OilX, ma, per il momento, la ripresa in Cina e negli Stati Uniti sta eclissando la minore domanda in India, ha detto un delegato senior dell'OPEC+ che ha chiesto di non essere identificato.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli