Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Oro, BullionVault: investimenti in aumento
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/02/2019 12:00:06
Pubblichiamo a seguire un nuovo contributo a cura di BullionVault

 

A gennaio l’oro ha subito l’aumento più sostenuto del prezzo in nove anni, e l’interesse degli investitori privati è aumentato per la prima volta da luglio, secondo i nuovi dati di BullionVault. 

Sia alla chiusura del mese che nella media giornaliera, l’oro ha terminato il mese con il quarto guadagno di seguito in dollari, euro e sterline, una corsa che non si vedeva dall’autunno del 2009. 

L’oro è aumentato ai livelli della primavera del 2018 in dollari, ed al picco di quasi due anni in sterline ed in euro. Gli investitori che hanno liquidato oro su BullionVault, il maggior mercato online al mondo per metalli preziosi fisici, è aumentato dell’1,3% rispetto al picco del 2018 di dicembre. Tuttavia il numero di clienti che hanno aggiunto oro è aumentato del 13% al picco di tre mesi. 

Il Gold Investor Index, una misura unica del comportamento reale del più grande gruppo di trader di oro fisico online, è così aumentato per la prima volta in sei mesi al 52,6 rispetto al minimo di sedici mesi di 51,8 di dicembre. 

Gennaio è stato il secondo mese dall’elezione di Trump nel quale l’interesse nell’oro degli investitori privati è aumentato durante un aumento del prezzo, terminato un trend di sensibilità al prezzo durante il quale si acquistava a valori bassi e si traeva profitto liquidando ai rialzi. 

Lo scorso mese è stato anche il secondo dal 2011 nel quale il Gold Investor Index è aumentato a gennaio. 

Commentando i dati, Adrian Ash del dipartimento di ricerca di BullionVault ha indicato: 

"Gli investimenti privati sono aumentati nel 2019, ma rimangono relativamente bilanciati. 

Sì, le vendite a profitto degli investitori americani ed inglesi sono diminuite, quando questi si sono abituati a vedere l’oro di nuovo oltre i 1.300$ e le 1.000£ l’oncia. 

Tuttavia, il picco di 21 mesi del prezzo dell’oro in euro, a 1.150€/oncia, ha causato una nuova ondata di vendite dei clienti dell’Eurozona”. 

"Nel breve termine, è bene notare che febbraio non è stato un mese negativo per oro, argento e platino fino ad oggi. Gli investitori privati che utilizzano BullionVault saranno cauti durante forti aumenti dei prezzi. Ma il 2019 ha già rimosso gli ostacoli dei mercati azionari stabili, tassi d’interesse e speculazioni ribassiste del 2018. Questo potrebbe lasciare solo i rischi geopolitici, il maggiore supporto dell’oro del 2018, ad aumentarne i prezzi”. 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli