Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Morgan Stanley e Goldman: il Virus ci farà molto male!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 24/03/2020 12:00:00
“Nel mese di marzo l’attività economica si è quasi arrestata - spiegano gli economisti di Morgan Stanley - e man mano che le misure di allontanamento sociale aumentano in termini geografici e le condizioni finanziarie peggiorano ulteriormente, gli effetti negativi sulla crescita del PIL risultano amplificati”.

 

Gli economisti di Morgan Stanley e Goldman Sachs hanno affermato che il danno economico derivante dal diffondersi del coronavirus sarà superiore a quanto ci si attendesse in prima battuta, con  il crollo della produzione USA nel secondo trimestre e la portata della recessione globale che si presenteranno particolarmente intensi.

Gli economisti di Morgan Stanley, guidati da Ellen Zentner, hanno riferito ai clienti che nel secondo trimestre 2020 il PIL statunitense potrebbe subire un calo del 30,1%, un elemento in grado di condurre al 12,8% il tasso medio di disoccupazione nel periodo in oggetto.

Negativa anche la view in casa Goldman Sachs, con il team di analisti guidato da Jan Hatzius che dichiara di attendersi una contrazione dell’1% nell’economia globale, ovvero una contrazione maggiore di quella osservata nella crisi finanziaria del 2009; attesa in calo del 24% la produzione USA nel secondo trimestre.

Le terribili previsioni rilasciate dai due istituti di credito di Wall Street riflettono le pesantissime condizioni economiche in cui si trovano Stati Uniti ed Europa dopo il crollo della Cina avvenuto nella prima parte del 2020.

Le previsioni esposte nelle righe appena sopra stanno facendo insorgere il timore di una nuova depressione, ma gli economisti di Morgan Stanley hanno affermato, in un report separato, che una contrazione sostenuta dovrebbe essere evitata data la risposta dei responsabili delle politiche fiscali e monetarie; sia Morgan Stanley che Goldman Sachs prevedono una ripresa a partire dal terzo trimestre, sebbene sia un evento soggetto a particolari rischi.

“Nel mese di marzo l’attività economica si è quasi arrestata - spiegano gli economisti di Morgan Stanley - e man mano che le misure di allontanamento sociale aumentano in termini geografici e le condizioni finanziarie peggiorano ulteriormente, gli effetti negativi sulla crescita del PIL risultano amplificati”.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli