Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Mais: i prezzi schizzano alle stelle e gli acquirenti iniziano a dileguarsi



La Redazione Articolo pubblicato il 04/05/2021 18:00:00
Nelle ultime settimane l’attenzione degli operatori di settore è stata catalizzata dalla produzione di mais del Brasile in quanto si temono gli effetti nefasti della siccità che attinge il paese ormai da tempo.

 

Potrebbe esserci un po’ di sollievo in vista, per le forniture di mais, e questo proprio grazie ai prezzi in forte aumento che iniziano a ridurre la domanda.

L'International Grains Council ha aumentato le sue prospettive per le scorte nella stagione 2021-22 a 264 milioni di tonnellate ed anche se saranno ancora le scorte globali più contenute in nove anni, superano le previsioni rilasciate nel corso del mese passato in un contesto che vede commercio e consumo effettivo in calo.

I prezzi del mais sono nel bel mezzo di un rally all’apparenza inarrestabile e l’offerta globale si riduce sempre più in un contesto che vede i futures sulla piazza di Chicago più che raddoppiati nel corso dell’ultimo anno.

Altri cereali hanno intrapreso la stessa strada del mais, ma l’incremento di prezzo del frumento, ad esempio, risulta essere meno marcato rispetto a quello del mais e l’International Grains Council ha anche rivisto a rialzo le stime relative ai consumi nel corso del prossimo anno.

Attualmente paesi come l’Indonesia stanno sollecitando l’industria dei mangimi ad utilizzare una maggior percentuale di frumento nella produzione di alimenti per animali al fine di ovviare a prezzi del mais eccessivi come quelli attuali.

Grafico Mais by Tradingview

In ogni caso il ridursi della domanda non è certo un rimedio definitivo, in quanto la fornitura di prodotto rimane limitata.  L’International Grains Council ha mantenuto la stima delle scorte mondiali di cereali, mantenendo invariate le proiezioni delle scorte rispetto alla stagione in corso dopo una contrazione di quattro anni consecutivi.

Nelle ultime settimane l’attenzione degli operatori di settore è stata catalizzata dalla produzione di mais del Brasile in quanto si temono gli effetti nefasti della siccità che attinge il paese ormai da tempo.

“Probabilmente l’Europa sarà la più colpita in quanto, solitamente, i due terzi delle importazioni di mais tra agosto ed ottobre si basano sul prodotto brasiliano - spiega Sebastien Poncelet, Agritel - e la prossima stagione potrebbe mostrare la stessa volatilità con gravi rischi per l’intero settore”.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli