Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Il Mais inverte la rotta: le esportazioni guidano i prezzi
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 20/10/2016 15:17:20
Proponiamo a seguire un nuovo contributo di Domino Solutions

 

Ti potrebbe interessare anche

 

Caffè: la guerra dei coltivatori minaccia i raccolti

Nucleare: luce verde per Hinkley Point

 

L'esportazione è la chiave per il cambiamento di trend del mais. Il 12 Ottobre l'USDA ha pubblicato il suo rapporto sul mercato del mais e del grano. L'USDA non ha cambiato le sue stime per questi mercati, anche se le previsioni sono state leggermente riviste le aspettative riducendo la possibilità di un ipotetico mercato al ribasso. Il mais viene coltivato nella maggior parte negli Stati Uniti d'America, ma la produzione è concentrata nella regione di Heartland (tra Illinois, Iowa, Indiana, la parte orientale del Sud Dakota e Nebraska, Kentucky, Ohio occidentale e le parti settentrionali del Missouri). Iowa e Illinois, Stati mais producono top, in genere rappresentano circa un terzo del raccolto degli Stati Uniti.

 

Si prevede che il Brasile, uno dei principali Produttori ed Esportatori di Mais e Soia, subisca una riduzione dell'export, a causa della minor produzione nella stagione in corso 2015-16, per la fine anticipata della stagione delle piogge. La minor produzione di Mais in Brasile e la raccolta tardiva in Argentina hanno migliorato la competitività degli USA, il cui export è previsto a 51.7 Mio t di Mais e 49.5 Mio t di Soia.

 

 

Continua nella pagina successiva 



Potrebbero interessarti anche...
Natural Gas. La Cina è pronta a sommergere il mercato, crollano i prezzi in Europa
Materie Prime
La Redazione 20/01/2022 12:00:00
“Il sentiment del mercato del gas è cautamente ribassista questa settimana, ... leggi tutto
Petrolio: nel 2022 il panico non verrà dalla domanda, ma dall’offerta…
Materie Prime
La Redazione 11/01/2022 09:00:00
Questo gap non si colmerà velocemente, a meno che i ... leggi tutto
Caffè: le previsioni del CONAB per il 2022
Materie Prime
La Redazione 27/01/2022 12:00:00
La superficie destinata alla coltivazione del caffè, se si considerano le ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli