Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Goldman e le Commodities: qualcuno ha già cambiato idea?
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/03/2019 03:00:08
Dopo mesi passati a raccomandare le materie prime come elemento indispensabile da inserire nel proprio portafogli Goldman Sachs inizia a mostrare una certa cautela: cosa sta succedendo?

 

Le Commodities non sono più significativamente sottovalutate, ed ulteriori aumenti di prezzo dovranno essere giustificati da dati di mercato che mostrino una domanda in aumento accompagnata da un’offerta in calo: questo è quanto dichiara Jeffrey Currie, analista presso Goldman Sachs, in un report diffuso nella giornata del 4 marzo.  A favorire le materie prime, tuttavia, potrebbe essere un miglioramento dello “stato di salute” dell’economia globale, che potrebbe influenzare positivamente alcuni prodotti, soprattutto alcuni metalli industriali che, allo stato attuale, mostrano prezzi interessanti.

“Da ora in avanti eventuali rendimenti positivi delle Commodities dovranno essere giustificati a livello fondamentale: di fatto, il premio per il rischio di essere esposti a lungo termine sulle materie prime è meno convincente rispetto a quanto lo fosse alcuni mesi fa ed ora raccomandiamo una posizione neutrale su questi prodotti” (G. Sachs, dichiarazione resa dal team di analisti dell’istituto di credito).

Sostanzialmente siamo di fronte ad una variazione netta della posizione dell’istituto di credito che, individuando la possibilità di un bull market a lungo termine, si era mostrato fermo nella sua raccomandazione “buy” anche in occasione degli scossoni di mercato dell’anno passato (la stessa Goldman Sachs ha dichiarato di essersi lasciata ingannare e di aver subito le conseguenze di un repentino cambiamento del sentiment degli investitori che ha indotto un crollo dei prezzi al termine del 2018; la banca ammette che la raccomandazione di detenere in portafogli le materie prime nel corso dell’ultimo trimestre 2018 si è rivelata fallimentare).

 

Continua nella pagina successiva



Potrebbero interessarti anche...
Goldman Sachs: 4 motivi per scommettere sulle Commodities
Materie Prime
La Redazione 18/01/2019 12:00:23
Volete puntare sulle Commodities? Fate bene, ed il perché ve lo ... leggi tutto
Oro, Goldman: nel 2019 continuerà a crescere
Materie Prime
La Redazione 14/01/2019 15:00:26
Le previsioni sull’Oro formulate dagli analisti di Goldman Sachs mostrano un ... leggi tutto
Petrolio, Goldman: volete conoscere il futuro? Tornate agli anni 90!
Materie Prime
La Redazione 10/04/2019 12:00:09
Nel futuro del mercato petrolifero potrebbe esserci un ritorno al passato, ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli