Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report del 13 maggio 2019
(Pag. 1)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 13/05/2019 11:48:35


La scorsa settimana è stata la peggiore per le borse USA dall’inizio dell’anno. Gli indici azionari avevano bisogno di un po’ di respiro e una correzione era nell’aria. In questo caso le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Cina sono state riportate sotto i riflettori dopo le esternazioni via Twitter del presidente Trump e il successivo botta e risposta che non ha eliminato il pericolo di un aumento consistente dei dei dazi doganali ma al tempo stesso dà speranza per il raggiungimento di un accordo. Sabato mattina i flash delle agenzie di stampa riportavano questa dichiarazione di Trump: “Se non chiudiamo l'accordo entro 3 o 4 settimane, dazi su beni per altri 350 miliardi dollari”. Nulla di nuovo quindi, da Washington si spinge per ottenere il miglior accordo possibile cercando di mettere pressione alla controparte mentre da parte della Cina c’è la volontà di mediare, ma senza rinunciare a negoziare per i propri interessi. Una cosa è certa: un protezionismo esasperato non fa bene all’economia e, nonostante le dichiarazioni di facciata, i consiglieri di Trump questo lo sanno bene. 

D’altra parte, non è da trascurare il dato che riguarda l’import cinese di Aprile, visto ai massimi da novembre 2018. 

In ogni caso i mercati stanno dimostrando un’ottima tenuta (almeno per ora) e, nonostante alcuni pesanti spinte ribassiste ad inizio delle sedute, le quotazioni di fine sessione in borsa hanno mostrato spesso ottimi recuperi.

Il presidente della Fed di Atlanta ha dichiarato che la Banca Centrale è pronta ad attuare con qualsiasi mezzo pur di raggiungere il target di inflazione. La Fed in ogni caso è pronta ad agire sui tassi, qualora fosse necessario affrontare un lungo periodo di tariffe doganali al rialzo su una moltitudine di prodotti. 

Dal lato UE, durante l’avvicinamento alle elezioni europee, sono arrivati alcuni dati macro interessanti. In particolare mi soffermerei sul dato riguardate le nuove Partite IVA in Italia: risultano in forte aumento, attestandosi ad oltre 180.000 anno su anno, grazie alla riforma fiscale che ha riguardato proprio le Partite IVA, con le agevolazioni fiscali per il regime forfettario (portato a 65.000 Euro). Ciò dimostra che, aldilà delle polemiche, spesso strumentali, uno shock fiscale di drastica riduzione della tassazione è ciò che davvero serve al nostro Paese, oltre al rilancio del settore immobiliare e una revisione delle norme sulla burocrazia. Questo lo sanno ormai anche i bambini, ma è evidente che da troppo tempo vi siano interessi contrari a quanto esposto.  

Questa settimana arriveranno i dati dello Zew tedesco e i prezzi di importazioni ed esportazioni USA in apertura. Martedì 15 le vendite al dettaglio USA e cinesi, oltre al New York Empire State index e la produzione industriale. Il 16 i nuovi cantieri edili e il Philly Fed e il 17 i leading indicator e il Consumer Sentiment. 

S&P-500 Ftse Mib

Dollar index

Eur Usd

BTP

British Pound



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report del 25 marzo 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 25/03/2019 10:29:40
Nonostante l’iniziale risposta ampiamente positiva da parte di alcuni comparti delle ... leggi tutto
Commodity Report del 7 gennaio 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 07/01/2019 10:30:58
L’attenzione degli operatori di mercato, in questa fase, è ormai concentrata ... leggi tutto
Commodity Report del 28 gennaio 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 28/01/2019 11:17:15
Le questioni geopolitiche continuano a tenere banco nel panorama mondiale, condizionando ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli