Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Cereali, Nazioni Unite: quasi 25 milioni di tonnellate ferme in Ucraina



La Redazione Articolo pubblicato il 10/05/2022 12:00:00
La World Trade Organization ha affermato di essere molto preoccupata per il vertiginoso aumento dei prezzi dei generi alimentari e di essere alla ricerca di soluzioni a questa situazione insieme ad altre realtà di settore

 

Quasi 25 milioni di tonnellate di cereali sono bloccate in Ucraina e non possono lasciare il paese a causa di problemi infrastrutturali e del blocco dei porti del Mar Nero tra cui quello di Mariupol: questo è quanto recentemente affermato da un funzionario dell'agenzia alimentare delle Nazioni Unite.

I blocchi sono visti come un fattore alla base degli alti prezzi dei generi alimentari che hanno raggiunto un record, a marzo, a causa dell’inizio del conflitto in Ucraina prima di registrare una lieve flessione nel mese di aprile (fonte FAO).

Nella stagione 2020 - 2021, spiegano i tecnici dell’International Grains Council, l’Ucraina è stata il quarto esportatore mondiale di mais ed il sesto esportatore di frumento.

"È una situazione quasi grottesca quella che vediamo in questo momento in Ucraina, con quasi 25 milioni di tonnellate di cereali che potrebbero essere esportate ma che non possono lasciare il Paese semplicemente per la mancanza di infrastrutture ed il blocco a cui sono soggetti i porti” (Josef Schmidhuber, vicedirettore della FAO).

Grafico Frumento piazza di Parigi (Fonte Barchart)

Schmidhuber ha affermato che la situazione attuale potrebbe tradursi in una carenza di spazio dedicato allo stoccaggio nel corso del prossimo raccolto, tra luglio ed agosto: “Nonostante la guerra, le condizioni del raccolto non sembrano così disastrose. Ciò potrebbe davvero significare che non c'è abbastanza capacità di stoccaggio in Ucraina, in particolare se non verranno aperti corridoi per consentire le esportazioni di frumento ed un’altra fonte di preoccupazione è che alcuni depositi di grano siano stati distrutti durante i combattimenti”.

Da quando Mosca ha lanciato quella che definisce una operazione speciale attaccando l’Ucraina, a fine febbraio 2022, il paese attaccato è stato costretto ad esportare i cereali tramite treni, oltre il confine occidentale, o dai piccoli porti che si trovano lungo il fiume Danubio.

La World Trade Organization ha affermato di essere molto preoccupata per il vertiginoso aumento dei prezzi dei generi alimentari e di essere alla ricerca di soluzioni a questa situazione insieme ad altre realtà di settore.

 

Fonte Reuters

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli