Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Caffè: ora sapete di cosa è capace
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 10/07/2018 10:00:57
Vi eravate rassegnati ad un protrarsi della bassa volatilità nel mercato del Caffè? Vi trovavate a vostro agio comprando sui supporti “che hanno sempre tenuto”? Se è così, venerdì scorso il Caffè vi ha ricordato chi è veramente

 

Vi eravate rassegnati ad un protrarsi della bassa volatilità nel mercato del Caffè? Vi trovavate a vostro agio comprando sui supporti “che hanno sempre tenuto”? Se è così, venerdì scorso il Caffè vi ha ricordato chi è veramente: una commodities in grado di regalarci tante sorprese (se sono belle o brutte dipende da come siete posizionati…) e, di conseguenza, tanta adrenalina…

Ad aprirci gli occhi è Rodrigo Costa (Archer Consulting), che ci spiega come gli investitori abbiano iniziato la seconda metà del 2018 mostrando un buon appetito verso i mercati azionari anche in presenza di un aumento delle tensioni commerciali tra USA e Cina. 

Le commodities hanno risposto in modo non brillante ai recenti guadagni del Dollari Index, ma venerdì il calo della valuta statunitense ha fornito sostegno all’intero comparto ed i dati macroeconomici, suggerendo una maggior cautela da parte della Fed verso ulteriori aumenti dei tassi di interesse, sono stati ulteriormente d’aiuto, anche per il Real brasiliano.

Per quanto concerne il Caffè non ci sono dubbi: ha ricordato agli investitori quanto può essere volatile, ma per meglio comprendere quanto appena esposto esaminiamo la sessione di venerdì 6 luglio.

Grafico Caffè by Tradingview

Nell’ultima sessione della passata ottava la rottura dei 110 USd/lb (piazza di New York) ha condotto le quotazioni a testare quota 106,9 USd/lb, livello più basso da dicembre 2013, per poi terminare gli scambi in netto rialzo a 114,1 USd/lb.

Il calo è stato indotto dalla rottura dei 115 USd/lb, un livello che in passato ha fornito supporto ai prezzi del Caffè ed utilizzato in molte occasioni dagli investitori che in quest’area posizionavano i loro ordini in acquisto convinti del supporto che vi avrebbero trovato.

L’intervallo in cui si sono mosse le quotazioni nella sessione di fine ottava (quella passata, ovviamente) è di 7,6 USd/lb (circa il 7%), un’escursione che ci riporta indietro nel tempo, a quando il mercato era ancora privo dell’intervento delle “macchinette”.

 

A seguire - Il rialzo continuerà?


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli