Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Cacao, Costa d’Avorio pronta a ridurre produzione nei prossimi due anni



La Redazione Articolo pubblicato il 12/03/2018 10:00:26
Il regolatore della Costa d’Avorio preposto alla supervisione della produzione di Cacao è pronto ad interrompere i programmi di sostegno alla produzione per far fronte al surplus globale di prodotto

 

Il Coffee and Cocoa Council (CCC) della Costa d’Avorio è pronto a sospendere i programmi di sostegno alla produzione mirando a ridurre quest’ultima al fine di far fronte all’eccesso di offerta globale.

Nel dettaglio il Coffee and Cocoa Council interromperà la distribuzione di semi e piante di qualità superiore tra cui quelli distribuite ai coltivatori da noti brand di settore che sviluppano specie ibride in grado di aumentare il potenziale dei raccolti.

I programmi in oggetto hanno contribuito a massimizzare la produzione del maggior fornitore globale - la Costa d’Avorio - che ha raggiunto livelli record nel corso dell’anno passato, ma hanno anche indotto un profondo eccesso di offerta globale che ha abbattuto le quotazioni del prodotto.

“Visto l’aumento del l’offerta globale ed il crollo delle quotazioni iniziato nella stagione 2016 - 2017, il CCC ha deciso di effettuare un censimento delle piantagioni di Cacao ed in attesa di questo intervento informa i produttori che sarò sospesa la distribuzione di materiale migliorato come semi, talee ecc ecc dalla stagione 2018 - 2019” (fonte CCC).

La produzione di Cacao della Costa d’Avorio è passata dagli 1,6 milioni di tonnellate di 10 anni fa ai 2 milioni di tonnellate della stagione 2016 - 2017 a seguito di rese particolarmente elevate, ma la richiesta globale non è riuscita ad assorbire questo eccesso di fornitura; le previsioni del CCC indicano che la produzione della stagione 2017 - 2018 potrebbe scendere ad 1,9 milioni di tonnellate grazie anche alle condizioni climatiche avverse.

Fonti interne al CCC hanno dichiarato ai giornalisti di Reuters che il CCC vorrebbe ridurre la produzione tra 1,7 ed 1,8 milioni di tonnellate entro i prossimi due anni.

“Il nostro obiettivo è quello di controllare la produzione: sono stati i programmi avviati dagli operatori di settore a portarla da 1,6 a 2 milioni di tonnellate” (fonte CCC).

In separata sede il CCC ha avviato un programma finalizzato ad estirpare 300000 ettari di coltivazioni affette da malattie proprie del prodotto: di questi 25000 ettari sono già stati bonificati ed anche questo aiuterà a ridurre la produzione.

 

Fonte Reuters


Potrebbero interessarti anche...
Cacao: i prezzi sono pronti ad esplodere?
Materie Prime
La Redazione 29/01/2018 12:00:37
Le news in arrivo a mercato potrebbero essere in grado di ... leggi tutto
Speciale Cacao: nel 2018 vinceranno i tori?
Materie Prime
La Redazione 08/01/2018 07:00:16
Nel 2018 i Cocoa Bulls saranno addolciti da prezzi in crescita? ... leggi tutto
Caffè: Commerzbank ottimista per il 2018. Male Cacao e Zucchero
Materie Prime
La Redazione 22/02/2018 12:00:12
Secondo gli analisti di Commerzbank nel 2018 assisteremo ad un recupero ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli