Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report numero 211
(Pag. 2)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 03/02/2020 09:49:10


Commodities: il punto della situazione 

Gli speculatori sono net short su molte commodity, influenzati dai potenziali effetti che il Coronavirus può avere sulle esportazioni americane, soprattutto verso la Cina. C’è un obiettivo stabilito al momento della firma della fase uno dell’accordo tra USA e Cina, che già faceva riflettere prima e oggi viene considerato ancora più difficile da raggiungere. Si tratta del target di importazioni di 40 mld di merci agricole da parte della Cina; nel 2017 il gigante asiatico aveva raggiunto la somma complessiva di 24 mld di importazioni di prodotti agricoli dagli USA e appare molto difficile possano avvicinarsi al target stabilito durante quest’anno. Tuttavia, le vendite che hanno interessato Soia, Mais, Grano e carni nelle ultime due settimane, hanno portato i prezzi di alcuni di questi prodotti in ipervenduto e probabilmente in un’area di sottovalutazione dei prezzi stessi, rispetto ai fondamentali. Il miglior risultato di import degli ultimi anni riguarda il 2013 (29 mld). La soia appare situata in un’area di prezzo da cui, verosimilmente, le quotazioni potrebbero ripartire, o quantomeno rimbalzare nei prossimi giorni. La vendita di put su scadenza luglio, o addirittura sulle scadenza del nuovo raccolto (novembre), potrebbero rappresentare una buona idea di speculazione su questa commodity. 

Soia

L’altro settore su cui si sono concentrate le vendite è quello dell’energy: il petrolio è andato a testare l’area di forte supporto (51 Usd) da cui è sempre ripartito negli ultimi mesi. La battaglia qui si gioca anche sulla correlazione con le borse. Se affonderanno ulteriormente, non è esclusa la rottura temporanea di area 50 dollari, che poi potrebbe rappresentare un’ottima occasione per andare a cercare put da vendere sulle scadenze estive, su strike da 35 a scendere. 

Petrolio

Il Natural Gas è anch’esso in situazione tecnica precaria. I prezzi delle scadenze invernali sono sotto quota 2 Usd; qui pesano anche le ampie scorte stoccate in USA, superiori di oltre il 9% rispetto alla media a cinque anni. I possibili catalizzatori rialzisti sono nel meteo (occorrono almeno 3 settimane di freddo intenso a febbraio per rilanciare la domanda che è rimasta asfittica a causa dell’inverno mite), e l’avvento della stagionalità rialzista (da metà febbraio), con la partenza dell’accumulo di scorte in vista dell’estate. I prezzi restano comunque abbastanza vicini all’area valore. 

Natural Gas

Tra le soft molto debole il caffè, spinto al ribasso dal cambio di rotta (almeno temporanea) di Starbucks, che ha chiuso molti punti vendita aperti da poco in Cina, a causa del pericolo di diffusione del virus, facendo scemare l’aspettativa di un rapido incremento della domanda e dell’ingresso della Cina tra i primi dieci consumatori di questa bevanda. Anche per il caffè tuttavia, potrebbe arrivare almeno un rimbalzo nei prossimi giorni, ma cresce la prospettiva di un raccolto ancora una volta molto abbondante in Cina per il 2020-2021 (anno ON). 

Caffè

Penalizzato anche il Cotone, per la possibilità di una crisi cinese di importazioni, così come le carni. Il surplus di capi negli allevamenti previsto per il secondo trimestre in USA, ha portato molti fondi a smobilizzare le posizioni, mentre la carne di maiale ha chiuso male la settimana, con due sedute in limit down consecutive. Sulle carni potrebbero presto nascere occasioni di acquisto, se giungessero notizie buone dal fronte sanitario. 

Lean Hogs

Molti mi domandano come comportarsi sui mercati in questa fase: ciò che raccomando è di avere un atteggiamento prudente e di attesa; trovo inutile e potenzialmente dannoso assumere delle posizioni basate sull’aspettativa di un particolare sviluppo (positivo o negativo) della situazione legata l virus, si tratterebbe di scommesse vere e proprie. Preferisco attendere sviluppi senza inserire ulteriori posizioni in portafoglio, a meno che non vengano raggiunti prezzi particolarmente convenienti sui mercati che seguo. 

 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report numero 254
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 11/01/2021 08:40:35
I riposizionamenti dei portafogli preannunciati la scorsa settimana sono partiti, ma ... leggi tutto
Commodity Report numero 253
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 04/01/2021 08:32:24
 E adesso, per i mercati, arriva una fase delicata. Se infatti ... leggi tutto
Commodity Report numero 255
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 18/01/2021 08:21:13
Il piano di produzione e distribuzione dei vaccini contro il Covid ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli